Riassunto delle puntate precedenti

Il conto alla rovescia per il CoderDojo del 20 febbraio 2016 è iniziato. Ci vedremo sabato 20 alle 15 a Palazzo della Penna per realizzare un gioco-labirinto. Puoi prenotare il tuo posto cliccando QUI.

In attesa di quella data, ecco un breve riassunto delle puntate precedenti.

Foto di Gruppo: i mentor del CoderDojo di Perugia
I mentor del CoderDojo di Perugia

Sabato 19 dicembre 2015 abbiamo tenuto il primo incontro nella sede ufficiale del CoderDojo di Perugia, nel Salone di Apollo di Palazzo della Penna (via Podiani 11).

Siamo stati accolti con entusiasmo da Maria Teresa Severini, assessore alla Cultura, Turismo e Università che insieme a Maria Pia Serlupini, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, ha ufficialmente dato il via ai lavori. L’impegno del CoderDojo di accendere la passione per il mondo della programmazione nel cuore di bambini e ragazzi è stato apprezzato e lodato da entrambe. E’ venuto a trovarci anche l’assessore regionale Antonio Bartolini che, occupandosi tra le altre deleghe sia dell’istruzione sia di Innovazione e Agenda digitale, ha manifestato un grande interesse per l’attività del CoderDojo, fornendoci il suo appoggio per iniziative future.

L’assessore Severini che, come rappresentante ufficiale del Comune di Perugia, ci ha messo a disposizione lo splendido Salone di Apollo all’interno di Palazzo della Penna, ha sottolineato come anche la sede del CoderDojo, un palazzo storico dedicato alla cultura e all’arte, nel cuore della città, abbia un forte valore simbolico per questa nostra attività. Il Museo Civico di Palazzo della Penna, infatti, è anche sede del Centro di Cultura Contemporanea, della Deputazione di Storia Patria per l’Umbria e dell’Assessorato alla Cultura. E’ un luogo storico dove la contemporaneità dell’arte e della cultura esprimono il loro punto più alto, a Perugia. La presenza dei nostri giovani programmatori, grazie all’ospitalità e al patrocinio ufficiale del Comune di Perugia, trasforma l’esperienza del CoderDojo in un atto fortemente simbolico per la città, un luogo e un momento di incontro nel presente, che si realizza in un luogo con forti radici nel passato e con l’obiettivo di costruire per i nostri ragazzi un fantastico futuro. Imparando a conoscere, tramite il gioco e il divertimento, i fondamenti della programmazione, i nostri ragazzi si preparano a costruire le basi per padroneggiare il loro futuro. E lo fanno in un luogo ricco di storia e di bellezza. L’assessore invita i ragazzi ad alzare ogni tanto gli occhi verso il “cielo” della sala che li ospita, dove il bellissimo affresco ci ricorda in ogni istante il proficuo costante collegamento tra presente, passato e futuro.

Maria Pia Serlupini, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza ed entusiasta maestra delle scuole primarie, a sua volta ci ha tenuto a partecipare al lancio di questa iniziativa perché ferma sostenitrice di politiche di inclusione e apertura alle nuove tecnologie.
Secondo lei nella formazione dei bambini e dei ragazzi di oggi, un approccio consapevole alla tecnologia, che ne faccia percepire le potenzialità creative, è indispensabile. Ci ha espresso tutto il suo appoggio per questo tipo di iniziative.

Con il saluto delle autorità, quindi, abbiamo dato il via al CoderDojo di Natale, durante il quale abbiamo sviluppato un gioco in cui un pupazzo di neve lancia palle di neve a un pacchetto regalo volante (guarda il gioco!).

Nell’incontro di sabato 23 gennaio, invece, ci siamo cimentati con i suoni, creando un’animazione in cui un orso suona una batteria (guarda il gioco!). Avendo capito un po’ di cose sui suoni e sulla sincronizzazione tra suono e azioni, qualcuno tra i più grandi ha preso spunto per realizzare un balletto a ritmo di musica. Davvero divertente!

Il 20 febbraio (in arrivo) realizzeremo un gioco-labirinto. Ricorderà per caso PAC MAN? Chi lo sa… Tutte le informzioni QUI.

Preparatevi a una novità per il CoderDojo del 19 marzo 2016. Per un incontro si cambia sede: saremo ospitati dalla Regione. Segnatevi la data. A ridosso dell’incontro vi manderemo ulteriori informazioni sulla location!

RINGRAZIAMENTI
Non è facile ogni volta fare mente locale per i ringraziamenti. Siamo grati davvero a tantissime persone per il successo di questa iniziativa. Pensate per esempio a genitori che si prendono la briga di portarci i figli e di stare lì con noi il sabato pomeriggio… Abbiamo deciso di realizzare una pagina dedicata a questo. Una pagina dove tutti quelli che ci aiutano a realizzare il CoderDojo possano avere il loro giusto ringraziamento. Non posso però fare a meno di iniziare a ringraziare subito Michela Angeletti, Irene Biagini,  Eugenia Franzoni, Leonardo Alfonsi, Luca Truffarelli, Marco Vecchiocattivi che sono persone straordinarie, mentor competenti e appassionati, senza le quali il CoderDojo semplicemente non potrebbe esistere. Grazie anche ad Alessandra Cianetti e Rita Paltracca, colonne portanti della CULTURA nel Comune di Perugia: passione, competenza, collaborazione… Grazie! Ovviamente non serve ripetere quanto sia stato vitale per noi avere il pieno appoggio di tutta l’Amministrazione, dei perugini e in particolare del nostro sindaco Andrea Romizi (che ci ha concesso il patrocinio a tepo record) e dell’assessore regionale Antonio Bartolini. Se questa esperienza è partita bene ed evolve sempre meglio, il merito è di tutti. Grazie!

Marco Morello
CoderDojo Perugia champion